Bordighera - Amarea
15755
page,page-id-15755,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

Bordighera

“Farò gridare un po’ i nemici del blu e del rosa, per via di questo splendore, questa luce fantastica che mi applico a rendere; e quelli che non hanno visto questo paese grideranno, ne sono sicuro, all’inverosimiglianza, sebbene io sia molto al di sotto del tono: tutto è colore cangiante e fiammeggiante, è ammirevole; sono incantato da questo paese.”

 

Claude Monet, Lettera da Bordighera, 1884

conchiglia3

Una città cosmopolita e colta

Tra l’800 e il ‘900 Bordighera è stata meta di pittori, scrittori, botanici e intellettuali di tutta Europa come Mariani e Monet, De Amicis e Dickens, Winter, Bicknell, Garnier e tanti altri, che l’hanno resa una città cosmopolita e colta. Le tracce del loro passaggio sono ancora visibili in biblioteche, musei, giardini e splendide Ville.

Villa-Garnier-4

Di particolare interesse sono la Villa e il parco di Pompeo Mariani, pittore e collezionista della seconda metà dell’800, che con gusto e lungimiranza sono stati conservati esattamente come sono stati lasciati dall’artista cento anni fa con i loro tesori e la loro atmosfera di altri tempi.

libro paolo mastorakis
conchiglia3

A Bordighera hanno sede il Lawn Tennis Club, fondato nel 1878 secondo in Europa solo a Wimbledon, e il Club Nautico presso il porticciolo turistico.

conchiglia1

L’autostrada collega Bordighera alle principali città italiane e in 30 minuti all’areroporto Nice-Còte d’Azur.

Link utili

Sito comune di Bordighera: www.bordighera.it